Una vittoria è il regalo più bello. La (Joy)a è tutta nostra

20 Dicembre 2021 Off Di Alberto Rossini

 

Brescia Volley        3

Joy Volley            1

(25-16, 18-25, 25-14, 25-19)

 

BRESCIA VOLLEY Decapitani 4, Fraccaro 16, Taglietti 15, Fontana 9, Colombi 14, Peli 12, Gnutti(libero), Squassina, Del Bono 2, Montini, Bizioli(libero). All. Papa

 

JOY VOLLEY Somenzi 3, Bini 19, Martino 12, Lazzari 9, Banso 1, Vecchi 6, Diotti(libero), Raineri, Westerkamp, Rotaiu, Feroldi, Faleo. All. Vecchi.

 

DURATA SET 22’, 27’, 23’, 27’.

 

Il regalo più bello da scartare sotto l’albero coincide con la nona vittoria stagionale del Brescia Volley che, pur soffrendo più del previsto contro il Joy Volley, chiude l’anno con un successo, fondamentale per mantenere a distanza le inseguitrici.

Tre punti fondamentali non solo per conservare l’imbattibilità casalinga, ma anche per arrivare nel migliore dei modi alle sfide di gennaio in cui incontreremo sia il Vobarno, che il Castelleone entrambe in trasferta.

Coach Papa si affida a Decapitani in diagonale con Fraccaro, Fontana e Taglietti ai lati, Colombi e Peli al centro con Gnutti libero.

Un muro di Peli e un attacco di Fontana sembrano già indirizzare il primo set (14-9). Il Joy Volley prova a rispondere sfruttando le corsie laterali, ma teniamo bene a muro con Fontana e Colombi e nel finale Bini spara fuori il punto del 25-16.

Dal secondo set qualche errore di troppo condiziona l’avvio e, nonostante l’ottima prova di Fraccaro, la gara resta in parità fino al 13-13. Le cremonesi premono forte sull’acceleratore, trovando il break che costringe coach Papa al timeout (13-16). Al rientro Taglietti prova a ricucire, ma le ospiti sembrano in stato di grazia, difendendo al meglio su ogni palla e costringendoci alla resa (18-25).

Le difficoltà accusate nel secondo parziale persistono anche ad inizio terzo set, con la gara che si gioca sul filo dell’equilibrio fino al 10-10. Il Break firmato Fontana e Fraccaro, dopo il doppio salvataggio spettacolare di Taglietti, ci regala ossigeno (13-10), ma il Joy cede di schianto e nel finale è solo una formalità chiudere sul 25-14.

Diventa allora fondamentale non sbagliare niente nel quarto set, per conquistare bottino pieno.

Il match staziona ancora in fase di stallo, fino all’8-8, ma due punti consecutivi di Fraccaro tolgono le castagne dal fuoco per il Brescia Volley (10-8), prima del tentativo di rimonta ospite. Il Joy impatta sul 15-15, riuscendo anche nel clamoroso sorpasso (15-17), ma le bresciane non si scompongono e ci pensa Taglietti a firmare il pareggio (17-17), prima del colpo del ko sferrato da Peli (25-19).